Volver

 

Torno dov’ero

tra voi

composti nelle file

delle foto tessera ingiallite

per confidenze sparse

nel soliloquio

di illusi frammenti

coi fiori dell’apparire,

 

i muri di casa trasudano ragnatele

e gli infissi gonfi di salsedine

non trattengono più intimità,

 

il solito non muore

consumatevi sereni

io ritorno dov’ero

la valigia ha fondo ancora.

 

Ⓒ Cipriano Gentilino

 

De Chirico : ph dall’web

Annunci