oracoli

All’oracolo hanno cucito
le labbra della sentenza
con i nastri sfilati dagli
allori delle ricorrenze,

siamo figli di padri ignoti
e lune mai sconsacrate
in bilico sul bordo piatto
di questa terra inquieta,

scrutiamo fondi ritostati
di caffè nero coloniale
per un appiglio perturbato
ai muri chiusi alla vergogna.

 

©️Cipriano Gentilino

 

Valderice, 22.07.2019

26 pensieri riguardo “oracoli

I commenti sono chiusi.