amici

non sapevamo
di cappotti bucati sottopelle,
i sassi levigati a salsedine
e sospiri di sesso
si facevano biglie per noi
tra gli aghi dei pini,
tu facevi cantare i pesci
lui pescava arcobaleni
siete arrivati prima
il cappotto di
Mauro
lo appesero dopo,
dispersi, sento ancora
fiori
rossi di pudore
fare l’amore

 

dedicata a mario e peppe, erano due amici 

 

Ⓒ2017-2019 Gentilino Cipriano – Tutti i diritti riservati

 

Annunci

18 Comments

  1. Que hermosa dedicatoria, Cipriano….

    no sabiamos

    de abrigos sin pintar,

    Las piedras pulidas con salinidad.

    y suspiros de sexo

    nos hicieron canicas

    entre las agujas de los pinos,

    hiciste cantar al pez

    el estaba pescando arcoiris

    has llegado antes

    El abrigo de mauro

    luego lo colgaron,

    disperso, todavia oigo

    flores rojas de la modestia

    hacer el amor

    Piace a 1 persona

        1. si, ricordi benissimo, “Ieri” del dopo la commemorazione del 26 settembre, ora sono andato al rivedere il cippo ( disperso tra prati incolti e stradine disastrate) nel luogo dell’assassinio. grazie – buon pomeriggio

          Piace a 3 people

I commenti sono chiusi.