in riga

se sei entrato per dolcini

da the la finestra è aperta

questa è la casa di un folle

non senti l’eco dei silenzi

distillare anime moribonde

sviscerate con lame affilate

da corpi putrefatti pronti

all’ultimo sputo in riga

nei sacchi della raccolta

indifferenziata ?

Ⓒ cipriano gentilino