Volver

 

Torno dov’ero

tra voi

composti nelle file

delle foto tessera ingiallite

per confidenze sparse

nel soliloquio

di illusi frammenti

coi fiori dell’apparire,

 

i muri di casa trasudano ragnatele

e gli infissi gonfi di salsedine

non trattengono più intimità,

 

il solito non muore

consumatevi sereni

io ritorno dov’ero

la valigia ha fondo ancora.

 

Ⓒ Cipriano Gentilino

 

De Chirico : ph dall’web

Annunci

18 Comments

  1. Desiderio d’un passato di colori, che si sbiadisce nell’oggi, logoro di illusioni e voglia di quel portento creativo che dà un senso valido alla vita…
    Sempre specialissimi i tuoi versi, Cipriano, inizia una radiosa settimana, silvia

    Piace a 1 persona

  2. Basta che torni.
    Sogno un viaggio senza valigia.
    Immagino il palmo della mano aperto. Gli uccellini inquieti si posano, volano via e, se si sono trovati bene, tornano.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.