Sembrava folk

Sembrava folk

americano

nelle sintonie intermittenti

la voce roca alla radio

delle torri stuprate

che attonite

lasciavano cadere

uomini morti nel nulla,

crollate alla

vendetta di un’altro dio

invaso dall’impero

senza altari,

vittime senza più anima

dispersi nelle lapidi

tra fari di luci nel vuoto dell’orgoglio

solo cantilene di rosari

agli umili dèi senza potere

ora possono rincuorarli

di un senso.

ⒸCipriano Gentilino

Annunci

10 pensieri riguardo “Sembrava folk

  1. quando si spezzano equilibri c’è da attendersi qualche reazione…sempre.
    nota che esula dal contenuto del post: ho ritrovato il tuo sito cercandolo su google perchè attraverso l’avatar che compare nei tuoi commenti appare la scritta “non si riesce a trovare il sito”…te lo dico perchè non so se ti sia già stato segnalato. Ciao

    Piace a 1 persona

  2. tutto quello che accadde quel giorno fu l’alibi per una serie di forti restrizioni nelle libertà individuali, dopo di che si andò a destabilizzare paesi con l’Iraq dell’utile idiota Saddam Hussein, che all’epoca stava molto meglio rispetto a oggi e malgrado il macellaio che lo tiranneggiava

    Piace a 2 people

I commenti sono chiusi.