Sax

Dell’ultimo concerto

di jazz

è rimasto,

chissà se per caso,

un sassofono

sul tavolino della noia

nel bar

della piazza in pavé

attende, pare,

in questa ombra

che domani

qualcuno lo suonerà

per svegliare

l’alba che forse tarderà.

Annunci

15 pensieri riguardo “Sax

        1. purtroppo…. le frantumazioni del vecchio assetto culturale e sociale, le sfide non superate della globalizzazione le nuove rivoluzioni tecnologiche e il ritiro nel privato personale e nazionale sono il presupposto logico, io gia’ dallo swing ( malscritto), la avverto semplice, silenziosa, improvvisa e improvvisata ma forte, non è facile scrivere di guerra, tra il sentire e la speranza di sbagliare …. e poi forse riguardera’ solo il mio mondo interno ! ciao, grazie .

          Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.